Il mercato dei furgoni rallenta anche quest’anno.

 In Bollettino, Nuovo

Colpa della congiuntura e delle aspettative negative sull’economia.

Il mercato dei furgoni (tecnicamente, veicoli commerciali con portata fino a 35 q.li) sta rallentando anche quest’anno, allontanandosi sempre più dalla soglia dei 200.000 mezzi nuovi del 2016.

Alla luce dell’ulteriore peggioramento che si è registrato nel mercato dopo l’estate – commenta Michele Crisci, Presidente UNRAE – accompagnato da un quadro macroeconomico di decelerazione, viene rivista al ribasso la previsione per l’anno in corso, stimato chiudere a 185.000 immatricolazioni, il 4,8% e oltre 9.000 unità in meno delle 194.267 con cui si è chiuso il 2017”.

Questo settore è direttamente influenzato dalla congiuntura economica e dalle prospettive a breve-medio, le seconde ancor meno rosee della prima.

Indubbiamente le carenze strutturali del nostro sistema economico giocano il loro ruolo, ma è indiscutibile che la comunicazione del Governo stia vieppiù deprimendo la fiducia dei cittadini e delle imprese. Di questo gli operatori del trasporto si accorgono e frenano gli investimenti nel rinnovo dei mezzi, sacrificando la sicurezza e l’ambiente.

Newsletter La Capitale Automobile Vans

Recent Posts

Start typing and press Enter to search

Utilizziamo i cookie per migliorare l'usabilità del nostro sito web e la qualità dei nostri servizi. Cliccando su "Continua", effettuando lo Scroll, oppure continuando la navigazione di questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Per disattivarli, si prega di fare riferimento alla nostra politica cookie. In caso di disattivazione dei cookie il sito potrebbe non funzionare correttamente. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi