Rent-a-car a +4%, vince il mix di offerte

 In Bollettino, Noleggio, Nuovo

In crescita il settore del noleggio a breve termine che, nel primo semestre 2018, secondo gli ultimi dati divulgati da Aniasa, ha prodotto un giro d’affari pari a 512 milioni di euro, il 4% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche i volumi sono in crescita: gli operatori hanno sviluppato quasi 2,5 milioni di noleggi con una durata media che si è leggermente apprezzata, pari a 6,3 giorni.

Anche i primi indicatori sull’andamento della stagione estiva sembrano confermare il buon momento del comparto, come conferma Massimiliano Archiapatti, presidente di Aniasa, l’Associazione nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi automobilistici, «stimolato soprattutto dalla crescente capacità attrattiva dei flussi vacanzieri del nostro Paese». Ma non tutto è positivo. «Stiamo registrando da una parte, una flotta veicoli in continua espansione – spiega Archiapatti – e dall’altra, la contestuale riduzione del suo utilizzo, intorno al 3,8% nel secondo trimestre, con la spinta verso il basso delle tariffe giornaliere di noleggio, ora a quota 33 euro, che significa minore efficienza e ulteriore compressione dei margini». L’impatto del fenomeno “low cost”, quindi, continua a farsi sentire erodendo i margini e costringendo gli operatori ad investire sempre di più in strategie premium e canali alternativi.

La gamma è centrale nella strategia di Hertz, ad esempio, che continua a puntare sull’offerta “Selezione Italia”, attraverso cui offre la possibilità di guidare italiano in Italia, rilanciando la partnership con Maserati da cui è nato Maserati Levante Hertz Limited Edition che va ad affiancare i modelli Maserati Quattroporte e Ghibli, già introdotte in flotta a giugno. Con Selezione Italia il cliente sceglie in fase di prenotazione il modello che effettivamente guiderà, il che non è scontato

La velocità è il cavallo di battaglia di Locauto, che sta mettendo a punto un’evoluzione dell’app Elefast attraverso cui il cliente può noleggiare l’auto via smartphone pochi secondi dopo la prenotazione e anche un servizio di ritiro dell’auto in aeroporto a qualsiasi ora, grazie al self-service.

Con la business unit New Mobility, il Gruppo Europcar continua il percorso mirato a sviluppare un’offerta per la mobilità cittadina, incentrata soprattutto sul car sharing e integrata con altre soluzioni di noleggio. Questo per intercettare tutte le fasce di spesa dei clienti grazie ad una value proposition multibrand implementata attraverso i marchi Goldcar, Interrent ed Europcar.

In linea generale, diventano sempre più labili i confini tra il noleggio a breve e a lungo termine. Avis Budget Group, con Maggiore FlexyRent e Avis Free Move, mette in campo per i professionisti, per i titolari di Pmi e Partite Iva nuove soluzioni di noleggio a breve e plurimensili modulari e flessibili che garantiscono in ogni momento la possibilità di cambiare mezzo, senza addebiti di penali per l’interruzione anticipata del noleggio e soprattutto, che non richiedono pagamenti anticipati e l’onere di costi fissi di gestione della flotta, come di solito richiesto nel noleggio a lungo termine.

Articolo uscito su Il Sole 24 Ore il 9 ottobre 2018 a firma di Alessandro Palumbo

Recent Posts

Start typing and press Enter to search

Utilizziamo i cookie per migliorare l'usabilità del nostro sito web e la qualità dei nostri servizi. Cliccando su "Continua", effettuando lo Scroll, oppure continuando la navigazione di questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Per disattivarli, si prega di fare riferimento alla nostra politica cookie. In caso di disattivazione dei cookie il sito potrebbe non funzionare correttamente. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi