New business da 1.500 mld$. Meglio scontrarsi o accordarsi?

 In Bollettino, Nuovo

Il mercato automotive in 15 anni potrebbe diventare una torta da 6.600 miliardi di dollari, quasi il doppio rispetto ai circa 3.500 del 2016 – secondo uno studio di McKinsey. Il post-vendita potrebbe passare da 840 a 1.270 miliardi di dollari, con un aumento intorno al 50%, incremento simile a quello stimato per la vendita di auto (da 2.600 a 3.800 miliardi).

Ma il vero boom è atteso per la spesa di mobilità condivisa, che crescerebbe dai 21 miliardi stimati del 2016 agli oltre 1.300 del 2030. I servizi generati dai dati resi disponibili dalla connettività potrebbero aumentare invece di 15 volte, passando da 14 a 210 miliardi – a cui andrebbero aggiunti i potenziali risparmi nell’uso e nella gestione del veicolo. Insieme fanno una torta aggiuntiva superiore a 1.500 miliardi di dollari.

Queste stime sono verosimili e spiegano l’orientamento diffuso tra i costruttori (OEM’s) di trasformarsi rapidamente da manufacturing a service companies. Una sfida certo ambiziosa, sia per il cambio culturale che impone, sia soprattutto perché la tipologia e la quantità dei servizi proponibili è quanto mai varia. Come vari sono i concorrenti che incontreranno, con molti dei quali è consigliabile fare accordi e non andare allo scontro.

Newsletter La Capitale Automotive Service&3.0

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

disel